Introduzione cibi e bevande ad uso collettivo

Si ricorda a tutti i Docenti e ai Genitori che all’interno dell’Istituto è permesso l’introduzione e il consumo esclusivamente di cibi elaborati e confezionati presso Panetterie, Pasticcerie e comunque presso esercizi pubblici abilitati alla produzione di cibo giusto D.lgs. 193/07 che ha recepito i regolamenti UE 852, 853, 854 e 882 del 2004 che disciplinano l'intero settore alimentare (protocollo HACCP).

Ogni cibo e quant’altro dovrà essere accompagnato dallo scontrino comprovante la provenienza e la lista degli ingredienti.

Le referenti di plesso vigileranno attentamente sulla scrupolosa osservanza di quanto disposto.

In occasione dei momenti conviviali a scuola è importante considerare la sicurezza e l’igiene degli alimenti proposti agli alunni, per tutelare la salute di tutti e garantire al tempo stesso una serena realizzazione di questi eventi, che arricchiscono la socializzazione e la relazione positiva con i compagni.

Ciò premesso, si comunica che, anche in riferimento alla normativa sopra citata, è fatto assoluto divieto, in occasione delle feste di qualsivoglia genere, portare a scuola alimenti preparati in casa.

Le motivazioni del divieto in sintesi sono le seguenti:

  • i dolci o altri cibi o bevande preparati in casa possono contenere ingredienti che causano allergie, intolleranze alimentari o intossicazioni;
  • non presentano etichette che determinino la composizione dell’alimento, il suo valore dietetico, le istruzioni per la conservazione e la data di scadenza;
  • non può essere garantita la tracciabilità degli ingredienti;
  • vi possono essere rischi connessi alle patologie di taluni alunni, opportunamente tutelati da privacy;
  • non possono essere fornite garanzie sulle condizioni ambientali dei luoghi dove vengono conservati e somministrati i cibi.

Pertanto, in caso di festeggiamenti all’interno dell’istituto o anche in caso di altre attività in qualche modo connesse alle classi dell’istituto (es. distribuzione di dolci da parte dei genitori degli alunni al di fuori dei locali dell’istituto; viaggi di istruzione, uscite didattiche e visite guidate), eventuali dolci o altri alimenti devono essere prodotti in stabilimenti registrati, quindi presentarsi confezionati e provvisti di apposita etichetta e rispettare la normativa vigente sulla salute alimentare.

Gli alimenti preparati in casa (es. panino, merenda) possono essere destinati solo all’uso personale degli alunni, che li hanno portati.

I signori genitori sono invitati a far presente ai docenti delle classi dei propri figli eventuali problemi alimentari, dando notizia contestualmente di allergie e intolleranze che rappresentano elementi di rischio per il minore. I genitori che non intendono far consumare alimenti a scuola, in qualsivoglia occasione ovvero, in alternativa, in specifiche circostanze (feste, uscite, ecc.), sono pregati di fornire alla Dirigenza, per tramite l’ufficio di segreteria, comunicazione scritta.

E’ compito dei docenti e del personale vigilare per assicurare il rispetto di quanto disposto e dettarlo agli alunni <comunicazione cibi e bevande ad uso collettivo in ambiente scolastico>, che verrà annotata sul diario con invito ai genitori a prendere visione sul sito di Istituto.

Infine, è bene ricordare che festeggiare le ricorrenze ed i compleanni rappresenta un momento di convivialità e condivisione che permette di apprezzare gusti e sapori diversi e favorisce l’aggregazione tra gli alunni e tra le famiglie: occorre, però, considerare l’eventualità che l’apporto calorico, che in questi casi, può essere elevato, si consiglia, pertanto, di raggruppare in un’unica festa mensile tutti i compleanni che ricorrono nel mese.

 

 

Il Dirigente Scolastico

Prof.ssa Carmina Benigno

Firma autografa sostituita a mezzo stampa

ai sensi dell’art. 3, comma 2, del D.Lgs. 39/93